Resurrezione Bianca

Scheda dell’opera

Titolo: Resurrezione Bianca

Tecnica: Croce realizzata con due assi in legno rivestite di piume naturali di uccello. Base in pietra su cui è stato creato un foro in modo da inserire l’asse verticale della croce.

Misure: 100×200 cm

Anno: 2013 (Collezione Privata)

 

Testo-pensiero critico

Simbolo culturale antico, la croce rimanda immediatamente al mistero del Cristo e alla Sua Resurrezione, disvelando il sistema di pensiero e di credenze a cui fa riferimento chiunque ne faccia uso. Così il senso della Croce Bianca di CAt prende vita da una dialettica semantica generata dall’originale accostamento di oggetti e concetti simbolici potenzialmente estranei tra loro e diventa l’attualizzazione del messaggio di speranza dell’evento della Resurrezione. Le piume bianche e vibratili di uccello di cui è costituita l’opera rimandano alla purezza e alla volatilità dell’anima, alla sua intrinseca aspirazione ascensionale e, alleggerendo il corpo ligneo da cui la croce è formata, il significato semantico della candida livrea distrae la memoria dello spettatore dalla consapevolezza che la sofferenza costituisce parte essenziale della simbologia della croce, nonché della vita di ogni uomo, divenendo invece una gioiosa celebrazione della resurrezione dell’anima, perché è solo attraverso la certezza dell’immortalità che ognuno trova il suo riscatto di fronte all’ineluttabilità della morte.” 

(Dott.ssa Elena Zorzella – Filosofa)

 

Galleria Fotografica

 

Pubblicazione sull’Annuario “Protagonisti dell’Arte 2014” a cura di Paolo Levi

 

P1030571

 

 

 

Comments are closed.